Teatro Birraria Stabilini

Teatro Birraria Stabilini
Share Button
Locandina del Teatro Birraria Stabilini (immagine tratta dal libro "I teatri di Milano" di Pozzi e Manzella)
Locandina del Teatro Birraria Stabilini (immagine tratta dal libro “I teatri di Milano” di Pozzi e Manzella)
Il Teatro Birraria Stabilini venne costruito nel 1898 in corso Genova 29 a Milano, al piano terra di Casa Reininghaus.

L’edificio fu progettato dell’architetto Sebastiano Giuseppe Locati per conto del produttore di birra di origini austriache Pietro Reininghaus1Olivari Stefano; Brasca Giulia F., Milano 360°: una metropoli da scoprire tra arte, cultura, tecnologia e moda, OlliService Multimedia, 2014, p. 279..

Fondatore di questo café-chantant fu Gaspare Stabilini. Nel 1881, l’imprenditore aveva rilevato con Virgilio Savini, in Galleria Vittorio Emanuele II, la Birreria Stocker (che più avanti, alla separazione dei due soci, sarebbe diventata il Savini)2Colombo, Andrea, Milano si accende. Quando la luce elettrica illuminò i sogni degli italiani, Milano, Bompiani, 2014.. Sempre lui, ma con Malacchia Colombo, nel 1892 fondò il Teatro Eden.

Il Teatro Birraria Stabilini poteva ospitare circa 200 persone, sedute ai tavolini caratteristici del caffè-concerto, all’interno di un salone quasi quadrato3Manzella, Domenico, Pozzi, Emilio, I teatri di Milano, Milano, Mursia, 1971, p. 134.

Per anni gestito della Società Suvini -Zerboni, il locale aveva un programma prevedeva spettacoli di varietà ma anche commedie dialettali.

Nel 1925 venne convertito in sala cinematografica e ribattezzato Cinema Vittoria, poi Alfieri nel 1964.

In seguito ospitò l’Istituto Nazionale Pubbliche Aste e, oggi, la Banca Popolare di Milano.


 

Note   [ + ]

1. Olivari Stefano; Brasca Giulia F., Milano 360°: una metropoli da scoprire tra arte, cultura, tecnologia e moda, OlliService Multimedia, 2014, p. 279.
2. Colombo, Andrea, Milano si accende. Quando la luce elettrica illuminò i sogni degli italiani, Milano, Bompiani, 2014.
3. Manzella, Domenico, Pozzi, Emilio, I teatri di Milano, Milano, Mursia, 1971, p. 134
Attilio Reinhardt

Attilio Reinhardt

Il curatore di MilanoVarieta.it è Attilio Reinhardt, autore di pubblicazioni dedicate alla storia e alla cultura del teatro leggero, oltre che entertainer e presentatore di spettacoli di varietà. Dal 2006 a oggi è stato protagonista della scena burlesque, venendo soprannominato “Ambasciatore del burlesque in Italia” a seguito di tanti spettacoli dal vivo e progetti editoriali dedicati all’argomento, come il sito Burlesque.it e il libro Burlesque: curve assassine, sorrisi di fuoco e piume di struzzo. Nel 2013 ha creato il sito Kabarett.it, dedicato al genere d’intrattenimento teatrale tedesco, popolare nel periodo tra le due Guerre Mondiali. Sullo stesso argomento, ha collaborato come columnist con Il Mitte, il quotidiano italiano di Berlino. Nella stagione 2015/2016 ha scritto e condotto con Sara Cassinotti il programma Radio Variété, su Radio BlaBla, dedicato agli artisti del "nuovo varietà" italiano. Da settembre 2016 conduce la seconda stagione del suo show mensile Variété Night alla Maison Milano.