Apollo

Apollo
Share Button
Il café-chantant Apollo venne aperto nel 1908 nel sotterraneo di uno dei palazzi del lato nord di piazza del Duomo a Milano.
Immagine pubblicitaria dell'Apollo, caffè-concerto
Immagine pubblicitaria dell’Apollo, caffè-concerto

Era caratterizzato dalla presenza di numerosi tavoli (la capienza era di 200 persone) tra i quali, senza un palcoscenico vero e proprio, si esibivano gli artisti1Canella, Guido, Il sistema teatrale a Milano, Bari, Dedalo, 1966, p. 101..

La tipologia di programmazione era incentrata sul varietà. Il fondatore Antonio Bonetti e il direttore Tomaso Montelatici2Ramo, Luciano, Storia del Varietà, Milano, Garzanti, 1956, p. 74. avevano scelto di proporre esibizioni meno allusive rispetto alla concorrenza di altri caffè-concerto, tanto che l’Apollo era considerato addirittura un luogo di divertimento adatto anche alle famiglie3Manzella, Domenico e Pozzi, Emilio, I teatri di Milano, Milano, Mursia, 1971, p. 147..

I nomi in cartellone anche di origine estera, ma qui ricordiamo soprattutto i fratelli Mignone, ovvero Toto, Mity e la celeberrima Milly.

Venne chiuso negli anni della Prima Guerra Mondiale4La datazione è incerta perché le fonti sono discordanti. e sostituito da attività commerciali.


 

Note   [ + ]

1. Canella, Guido, Il sistema teatrale a Milano, Bari, Dedalo, 1966, p. 101.
2. Ramo, Luciano, Storia del Varietà, Milano, Garzanti, 1956, p. 74.
3. Manzella, Domenico e Pozzi, Emilio, I teatri di Milano, Milano, Mursia, 1971, p. 147.
4. La datazione è incerta perché le fonti sono discordanti.
Attilio Reinhardt

Attilio Reinhardt

Il curatore di MilanoVarieta.it è Attilio Reinhardt, autore di pubblicazioni dedicate alla storia e alla cultura del teatro leggero, oltre che entertainer e presentatore di spettacoli di varietà. Dal 2006 a oggi è stato protagonista della scena burlesque, venendo soprannominato “Ambasciatore del burlesque in Italia” a seguito di tanti spettacoli dal vivo e progetti editoriali dedicati all’argomento, come il sito Burlesque.it e il libro Burlesque: curve assassine, sorrisi di fuoco e piume di struzzo. Nel 2013 ha creato il sito Kabarett.it, dedicato al genere d’intrattenimento teatrale tedesco, popolare nel periodo tra le due Guerre Mondiali. Sullo stesso argomento, ha collaborato come columnist con Il Mitte, il quotidiano italiano di Berlino. Nella stagione 2015/2016 ha scritto e condotto con Sara Cassinotti il programma Radio Variété, su Radio BlaBla, dedicato agli artisti del "nuovo varietà" italiano. Da settembre 2016 conduce la seconda stagione del suo show mensile Variété Night alla Maison Milano.